Esame Audiometrico + Impedenzometrico

Prezzi e disponibilità in tempo reale

Esame audiometrico cos'è?

L'esame audiometrico tonale è un esame in grado di fornire informazioni sulla capacità uditiva. Generalmente viene effettuato dal tecnico audiometrista, può essere eseguito anche insieme a l’esame audiometrico vocale. Simile a questo è l’esame impedenzometrico (impedenzometria).

Questo esame consente di individuare eventuali perdite della percezione uditiva. Per l’esecuzione di questo esame viene utilizzata una speciale cabina insonorizzata e un paio di cuffie da mettere sulle orecchie. Il tecnico audiometrista invierà alle cuffie dei suoni (dai toni bassi a quelli alti) e chiederà al paziente di dare un cenno di consenso o di premere un pulsante tutte le volte che percepirà il suono: in questo modo il medico potrà determinare la soglia di minima udibilità del soggetto. 

L'esame audiometrico tonale può prevedere anche l'uso di un dispositivo che viene posizionato sull'osso dietro l’orecchio e che proprio attraverso l'osso trasmette le vibrazioni direttamente all’orecchio interno.

Risultati: 

Mediante la capacità del soggetto di recepire i suoni lo specialista è in grado di valutare la funzionalità dell'orecchio esterno e dell'orecchio medio. Attraverso l'uso delle vibrazioni si valuta invece la funzionalità dell’orecchio interno. 

Esame impedenzometrico cos'è?

L’esame impedenzometrico è un esame diagnostico per l’analisi dell’orecchio, per la valutazione delle reazioni sonore, per la misurazione del grado di elasticità del sistema timpano catenale. Questo esame si articola in due differenti momenti, l ’uno detto timpogramma e l’altro noto come riflesso stapediale.

La misurazione dell’elasticità della membrana del timpano e del sistema della catena degli ossicini responsabili della funzione dell’udito, si ottiene tramite il timpogramma. Grazie al riflesso stapediale si accerta, invece, che i muscoli della cassa timpanica siano in grado di contrarsi, con particolare attenzione per il muscolo stapedio; l’esito dell’esame fornisce informazioni circa la reattività agli stimoli sonori che sollecitano il sistema timpanico. 

L’esame impedenzometrico può risultare piatto. L’esame impedenzometrico si esegue inserendo un cono all'interno dell'orecchio dal quale viene emessa una pressione sonora di entità variabile in grado di mettere in movimento il timpano e la catena degli ossicini a esso annessi. In base ai risultati dell'esame lo specialista sarà in grado di rilevare se i valori sono normali o eventuali disturbi a carico della percezione uditiva (es. acufene) e di comprendere la natura del problema uditivo.

Entrambi gli esami non presentano alcuna controindicazione, non sono invasivi né dolorosi e possono essere effettuati da adulti e bambini. Non vi si possono però sottoporre soggetti con perforazione della membrana timpanica o affetti da otite acuta dell'orecchio medio.

Preparazione

RICHIESTA MEDICA NON OBBLIGATORIA

Contenuti approvati dal Comitato Editoriale.
Data ultimo aggiornamento: 2021-05-18

Le informazioni presentate hanno natura generale, sono pubblicate con scopo divulgativo per un pubblico generico e non sostituiscono il rapporto tra paziente e medico.

Leggi di più

Disponibilità e prezzi in tempo reale