Visita Ostetrica + Ecografia Ostetrica

Prezzi e disponibilità in tempo reale

Visita Ostetrica in cosa consiste?

La prima visita ostetrica consiste per lo più in un colloquio con il medico ed è consigliabile eseguirla non appena diagnosticata la gravidanza, o comunque entro il primo trimestre. Le visite successive avranno cadenza mensile (secondo e terzo trimestre), a meno che non si riscontrino particolari condizioni di rischio.

Come avviene una visita ostetrica?

Questa è un'indagine completa volta a tracciare la situazione clinica presente e passata della paziente con riguardo a malattie, eventuali farmaci presi e informazioni sullo stile di vita.In occasione della visita vengono rilevati: dati anamnestici: notizie sui familiari, sulle malattie di cui ha sofferto la donna in passato, eventuali interventi chirurgici, trasfusioni di sangue, allergie, dati nel contesto ostetrico e ginecologico; pressione arteriosa; altezza e peso corporeo; esame addominale; condizioni del collo dell’utero; esame clinico del seno; battito cardiaco fetale nel 2° trimestre.

Lo specialista compila una scheda (diario/scheda della gravidanza) e si prescrivono esami e terapie quando necessarie, (tali esami vengono prescritti di volta in volta, circa a metà fra un controllo e l’altro, in modo che non siano troppo “vecchi” o al contrario non si faccia in tempo a ritirarne il risultato), calcolerà la data presunta del parto e fornirà le prime informazioni sulla gravidanza (aumento ponderale ideale per il caso specifico, corretta alimentazione, stile di vita eccetera).

Durante la prima visita ostetrica si esegue un pap-test se la donna non vi si è sottoposta nei due anni precedenti, inoltre è possibile eseguire una visita ginecologica.

La scheda della gravidanza va conservata ed esibita ai successivi controlli, di modo che possa essere aggiornata di volta in volta.

Ecografia Ostetrica cos’è?

È un esame che consente di visualizzare su un monitor il feto contenuto nell’utero materno. Di solito vengono eseguite tre ecografie di questo tipo durante tutta la gravidanza volte a monitorarne ogni aspetto, una il primo trimestre, una il secondo e una il terzo (c.d. “office”, “morfologica” e di “accrescimento”).

È un'indagine diagnostica che si basa sull'emissione di ultrasuoni, i quali non sono radiazioni e non provocano danno nè all'organismo della donna , né al feto. Le registrazioni ottenute, proiettate su un monitor, sono dette immagini ecografiche .

Ecografia ostetrica come si fa?

La paziente si sdraia sulla schiena,  la procedura non è dolorosa e prevede lo scorrimento manuale della sonda ecografica sulla zona interessata preventivamente cosparsa di un gel trasparente che agevola il passaggio degli ultrasuoni e che permette di visualizzare il feto sullo schermo.

Per questo esame non serve una specifica preparazione, non è doloroso e non comporta rischi perché non sfrutta radiazioni ionizzanti ma onde a ultrasuoni, innocue per l'organismo.

Preparazione

PREPARAZIONE VISITA OSTETRICA + ECOGRAFIA OSTETRICA

PRESENTARSI 15 MINUTI PRIMA PER ESEGUIRE L'ACCETTAZIONE E PORTARE PRECEDENTI ESAMI ESEGUITI. CONSIGLIATO ESSERE IN POSSESSO DI RICHIESTA MEDICA 

Contenuti approvati dal Comitato Editoriale.
Data ultimo aggiornamento: 2021-05-18

Le informazioni presentate hanno natura generale, sono pubblicate con scopo divulgativo per un pubblico generico e non sostituiscono il rapporto tra paziente e medico.

Leggi di più

Disponibilità e prezzi in tempo reale