Dieta dopo le Feste: la giusta alimentazione post abbuffate

Le linee guida per una dieta salutare per tornare al peso forma dopo il periodo natalizio

Dieta dopo Natale: i consigli utili per tornare in forma

  • ​Le festività natalizie sono un momento di grande allegria e di condivisione, ma spesso sono accompagnate da abbuffate luculliane e da una grande quantità di cibo molto calorico. In questo periodo è facile lasciarsi andare e trascurare le proprie abitudini alimentari sane. Tuttavia, è importante riportare gradualmente l'alimentazione alla normalità per evitare problemi di salute a lungo termine. In questo articolo, esploreremo i motivi per cui è necessario e salutare tornare a un’alimentazione regolare e bilanciata dopo le feste e forniremo alcune linee guida per farlo in modo efficace. 

Dieta dopo le feste: come riportare gradualmente l'alimentazione alla normalità

  • ​Dopo le abbuffate delle festività, è importante riportare gradualmente l'alimentazione alla normalità per evitare shock al sistema digestivo. È molto facile lasciarsi andare durante le feste e trascurare le sane abitudini alimentari. Riprendere un piano alimentare equilibrato e salutare, può essere più facile di quanto non si pensi. Basta seguire un programma settimanale compatibile con le proprie esigenze e non avere fretta di vedere risultati immediati. I consigli sono quelli di:

    1. Iniziare la giornata con una colazione sana e nutriente, che include frutta fresca, cereali integrali e proteine magre.
    2. Evitare di saltare i pasti, ma mangiare in quantità più piccole e più spesso.
    3. Ridurre gradualmente l'assunzione di cibi ad alto contenuto di grassi e zuccheri, come dolci, fast food e alimenti confezionati.
    4. Evitare diete detox soprattutto se fai da te.
    5. Bere molta acqua.
    6. Praticare una moderata attività sportiva, iniziando ad esempio con delle lunghe passeggiate all’aria aperta.

    Poche, ma semplici regole che possono risolvere velocemente la questione a proprio vantaggio.

Aumentare l'apporto di frutta e verdura

  • ​L'aumento dell'apporto di frutta e verdura è un'ottima idea per mettersi a dieta dopo le feste e tornare velocemente in forma. Frutta e verdura sono ricchi di vitamine, minerali e antiossidanti che aiutano a sentire prima il senso di sazietà e a rafforzare il sistema immunitario.

    Includere più frutta e verdura nella dieta può essere fatto seguendo pochi semplici accorgimenti:

    1. Sostituire gli snack poco salutari con frutta fresca e verdura cruda.
    2. Aggiungere frutta e verdura alle insalate e ai piatti principali.
    3. Includere almeno una/due porzioni di verdura in ogni pasto.

    Una dieta a base di frutta e verdura può essere utile per aiutare a restituire fluidi all'organismo e a ridurre il rischio di malattie come il cancro o il diabete.

Limitare gli alimenti ad alto contenuto di grassi e zuccheri

  • ​Alimenti ad alto contenuto di grassi e zuccheri sono spesso i responsabili dell'aumento di peso e delle malattie cardiovascolari. Limitare l'assunzione di questi alimenti è fondamentale per rimettersi in forma dopo le feste. Le festività natalizie sono un momento di grande allegria e di condivisione, ed è normalissimo concedersi pasti più abbondanti e sfiziosi. Godersi il momento senza sensi di colpa aiuterà a non avere strascichi e a riprendere una routine regolare e un’alimentazione sana e completa di tutti i macronutrienti senza particolari rinunce.

    Il consumo di grassi e zuccheri non va azzerato ma ridotto e distribuito con equilibrio durante la giornata o meglio ancora durante la settimana.

    Gli alimenti con un più alto apporto di grasso e zuccheri e che quindi è bene limitare sono:

    1. fritti e soffritti;
    2. intingoli e salse ad alto contenuto lipidico;
    3. salumi e insaccati
    4. formaggi stagionati;
    5. dolci;
    6. preparati industriali che presentano un’alta quantità di farine raffinate,
    7. composti idrogenati e conservanti;
    8. margarine (perché contengono composti idrogenati e conservanti).

    Riducendo il consumo di questi pochi alimenti è possibile abbassare il rischio di problemi di salute a lungo termine.

Detox dopo le feste: attenzione a bufale e falsi miti

  • Disintossicarsi dopo le feste è un ritornello che ritorna puntualmente dopo l’Epifania come se aver gustato un buon panettone o più di uno e aver condiviso tante altre pietanze della tradizione fosse stato tanto godurioso quanto deleterio per il nostro organismo. Non è così.

    I sensi di colpa per aver mangiato liberamente e senza troppi freni spinge in tanti, a partire dalla seconda settimana di gennaio, a cercare compulsivamente la soluzione più rapida e veloce per perdere quei kg presi durante le vacanze natalizie. Ma comportamenti autopunitivi oltre a essere inutili possono essere dannosi soprattutto quando si tratta di alimentazione.

    Ecco che puntuali ogni anno si torna a parlare di dieta detox. Ma è davvero buona cosa mettersi a dieta forzata per “depurare” l’organismo?

    Concetti come depurazione, dieta disintossicante o detox dal punto di vista medico-scientifico hanno valore nullo. Non esiste infatti alcun cibo tossico, se assunto per un periodo di tempo limitato.

    Pertanto, concedersi qualche fritto in più, una doppia porzione di panettone o diversi drink nei 10-15 giorni di festa non finirà per intossicare l’organismo. Al massimo, può appesantire il processo digestivo e favorire gonfiore e accumulo di liquidi, non di grasso. In ogni caso, ciò non deve essere visto come una tragedia a cui porre rimedio con diete drastiche e attività fisica estenuante. 

    La dieta detox, se basata su privazioni e scelte drastiche, in realtà non apporta alcun reale beneficio. Anzi, se arbitraria e priva di supporto professionale, può persino rivelarsi più dannosa delle abbuffate natalizie.

    Quindi se dopo un periodo limitato di pranzi e cene più calorici del normale la lancetta della bilancia segna quei 2-3 kg in più è del tutto normale. Basterà riprendere il proprio normale regime alimentare per tornare al peso pre festivo. 

Cosa NON fare per tornare in forma dopo le feste di Natale?

  • ​Sia che si voglia perdere peso o semplicemente ritrovare il benessere pre-festivo, dopo le abbuffate natalizie non è quindi il caso di lasciarsi andare a sensi di colpa, né servirà seguire diete drastiche.

    Partendo da questa nuova consapevolezza, possiamo parlare di “dieta dopo le feste” come di un percorso equilibrato che includa un’alimentazione più sana e uno stile di vita più attivo.

    Sfatiamo allora tutti quei falsi miti che invitano a dimezzare l’apporto calorico, bere acqua e limone per depurarsi e fare il pieno di fibre e proteine eliminando i carboidrati. Nello specifico, ecco cosa NON fare per tornare in forma dopo le feste:

    • Pesarsi

    Gli eccessi a tavola e la sedentarietà dei giorni festivi possono far registrare qualche chilo in più sulla bilancia ma, come abbiamo visto, si tratta di liquidi e gonfiore, non di grasso. Pesarsi il meno possibile dopo le feste allontana il rischio di cadere nella trappola di sottoporsi a diete detox fai da te.

    • Digiunare

    Saltare i pasti riducendo l’apporto calorico giornaliero può condurre all’effetto controproducente di rallentare il metabolismo e predisporre all’aumento di massa grassa e alla riduzione di quella magra. Inoltre, a livello psicologico, aumenta la frustrazione e il rischio di perdere il controllo durante il pasto successivo, a causa dei possibili attacchi di fame.

    • Eliminare i carboidrati e aumentare la quota proteica

    I carboidrati (e gli zuccheri) sono dei macronutrienti fondamentali per il benessere dell’organismo e non dovrebbero mai essere eliminati completamente dalla dieta. Dopo gli eccessi delle feste, allora, può essere utile ridurre la quantità giornaliera ma sempre in maniera equilibrata. Allo stesso modo, eccedere con le proteine può rivelarsi più dannoso che altro, soprattutto senza un consulto medico. Un eccesso di proteine, infatti, può affaticare i reni e compromettere la salute a lungo termine.

    • Seguire diete sbilanciate a base di pasti pronti e bevande proteiche

    Anche dopo le feste, l’organismo ha bisogno di nutrimento e il modo migliore per prendersene cura è seguire un’alimentazione bilanciata. Le diete detox che si basano unicamente su 5-6 alimenti, oppure quelle a base di beveroni o succhi di frutta, non solo non sono in grado di offrire tutti i nutrienti necessari ma allontanano dall’obiettivo della ri-educazione alimentare indispensabile per ritrovare benessere.

    • Esagerare con le fibre e l’attività fisica

    Le fibre alimentari sono importanti per il benessere dell’intestino e favoriscono la motilità, ma se assunte in eccesso possono provocare gonfiore, crampi e costipazione. Allo stesso modo, sottoporsi a estenuanti sessioni di attività fisica può mettere sotto stress l’organismo e condurre a infiammazioni o peggio lesioni muscolari che potrebbero essere evitate allenandosi adeguatamente.

Suggerimenti e consigli per tornare in forma dopo le feste con equilibrio

  • ​È ormai risaputo che bere acqua e limone a stomaco vuoto non è un toccasana per l’organismo, ma quella di aumentare l’apporto idrico giornaliero è una buona abitudine che andrebbe messa in atto tutto l’anno e non solo per sgonfiare dopo le feste.

    I liquidi scacciano i liquidi. Per meglio dire, bere molta acqua aiuta a eliminare i liquidi in eccesso e a garantire una corretta idratazione corporea. I classici due litri di acqua al giorno sono più che sufficienti per raggiungere lo scopo. Inoltre, è possibile raggiungere l’obiettivo anche attraverso il consumo di tè e tisane.

    L’acqua aiuta a contrastare la ritenzione idrica causata dai cibi particolarmente saporiti e favorisce l’eliminazione delle tossine e degli scarti digestivi. Ovviamente vale la pena ribadire che il corretto apporto di acqua deve essere inserito all’interno di una dieta varia e bilanciata e di uno stile di vita sano.

Mantenere una routine regolare di attività fisica

  • ​Seguire una dieta equilibrata dopo le feste non è l’unico modo per rimettersi in forma dopo un periodo caratterizzato da grandi abbuffate. L’attività fisica svolge un ruolo di primaria importanza per tornare a recuperare l’equilibrio corporeo perso. In questo caso, la cosa migliore da fare è scegliere un’attività fisica che piaccia veramente e non che aiuti semplicemente a bruciare calorie e a perdere peso. La motivazione deve essere sempre al massimo, altrimenti il rischio è quello di lasciar perdere appena si presenta qualche difficoltà.

    Yoga, Zumba, corsa, nuoto, bicicletta, non esiste un’attività migliore di un’altra. L’importante è che piaccia. Per continuare con perseveranza e dedizione possono essere trovati alcuni stimoli che fungano da incentivo:

    • allenarsi con un partner – passare del tempo con qualcuno di proprio gradimento, aiuta a perseverare nell’esercizio fisico;
    • ignorare la bilancia – è inutile e controproducente controllare il peso ogni giorno. Potrebbe diventare stressante e demotivante, oltre che fuorviante;
    • fissare obiettivi a breve termine – tanti piccoli obiettivi, sono meglio che un unico grande obiettivo che in questa fase può risultare irraggiungibile;
    • avere pazienza e procedere gradualmente – il corpo va rispettato. È inutile sottoporre l’organismo a sessioni di allenamento stressanti e troppo lunghe. Meglio poco ma buono, che troppo ed esagerato. 

Dieta post feste: le conclusioni

  • ​In conclusione, dopo le festività è del tutto sconsigliabile farsi prendere dall’ansia del peso-forma. Controllare in modo ossessivo la bilancia e in base a quello diminuire o aumentare la razione di cibo quotidiana è un errore da non commettere. Quello che serve è riprendere le sani abitudini alimentari e riprendere a fare movimento, se questo era già lo stile di vita pre natalizio basterà rientrare nella normale routine. Se al contrario i bagordi delle feste hanno aggravato una situazione di sovrappeso già esistente allora gennaio è il mese ideale per pianificare una nuova routine. Senza ansie, senza privazioni eccessive ma composta da piccoli obiettivi da raggiungere. Ma attenzione al fai da te: per trovare il giusto equilibrio alimentare è consigliabile far visita al proprio medico o fissare un appuntamento da un nutrizionista o un dietista per effettuare delle visite di controllo e ricevere una corretta guida alimentare. Un professionista esperto è in grado di valutare la situazione personale e fornire consigli mirati per raggiungere gli obiettivi nutrizionali desiderati in modo salutare e soprattutto sostenibile nel tempo. Perché una dieta davvero efficace non è quella che fa perdere peso ma quella che si riesce a mantenere nel tempo tanto da diventare il proprio normale regime alimentare.

    Il supporto di un professionista è molto utile anche in una situazione di normopeso: imparare a mangiare bene secondo le proprie caratteristiche fisiologiche è fondamentale per ottenere risultati estetici apprezzabili e per un organismo in piena salute. 

Contenuti approvati dal Comitato Editoriale.
Data ultimo aggiornamento: 2021-05-18
Le informazioni presentate hanno natura generale, sono pubblicate con scopo divulgativo per un pubblico generico e non sostituiscono il rapporto tra paziente e medico.